Archesis.it

Blog di design e cose di casa

Sei qui: Home » Tappeti mobili per disabili: cosa sono, caratteristiche, costi

Tappeti mobili per disabili: cosa sono, caratteristiche, costi

Sono diversi gli ausili che permettono di parlare di abbattimento delle barriere architettoniche. Tra questi, rientrano i tappeti mobili per disabili. Cosa sono? Quali sono le loro caratteristiche? Quali i costi? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo.

Cosa sono i tappeti mobili per disabili?

I tappeti mobili per disabili sono impianti la cui presenza è finalizzata ad agevolare e velocizzare il transito di soggetti con difficoltà motorie lungo percorsi che possono essere pianeggianti – p.e. un corridoio lungo – o inclinati.

Quali sono le loro caratteristiche?

Nel momento in cui si chiamano in causa gli impianti sopra ricordati, è utile informarsi sulle loro caratteristiche. La prima cosa da sottolineare, chiara a chiunque li guardi, è che i tappeti mobili per disabili sono rulli che girano su loro stessi.

Cosa dire in merito alla loro velocità? Prima di tutto che è costante. In secondo luogo, che generalmente non supera i 180 metri all’ora. Entrando nel vivo delle caratteristiche dei tappeti mobili per disabili, facciamo presente che, nella maggior parte delle situazioni, gli impianti sono contraddistinti dalla presenza di sensori ad hoc che arrestano il movimento nel momento in cui, sul rullo, non viene rilevato un carico ponderale compatibile con quello umano.

Questa opzione è estremamente vantaggiosa dal punto di vista del risparmio energetico, aspetto sul quale è opportuno soffermarsi in contesti come i supermercati, gli ipermercati, i centri commerciali e gli scali aeroportuali.

Un doveroso focus deve ovviamente essere dedicato alle misure e in particolare alla larghezza, che deve essere superiore a un metro. Solo così, infatti, è possibile agevolare la fruizione dell’impianto a chi si muove in sedia a rotelle.

Tappeti mobili per disabili inclinati: ecco cosa sapere

I tappeti mobili per disabili inclinati sono un’ottima alternativa alle scale mobili. Quando li si nomina, è necessario soffermarsi su alcune peculiarità tecniche grazie alle quali è possibile garantire il massimo della sicurezza agli utenti. In questo novero spicca indubbiamente l’inclinazione che, per legge, non deve superare i 12 gradi.

In merito alla larghezza, vale il parametro ricordato nel paragrafo precedente. Proseguendo con l’elenco delle caratteristiche dei tappeti mobili per disabili inclinati, facciamo presente che esistono diversi casi da prendere in considerazione nell’ambito del dislivello.

Nelle situazioni in cui il tappeto copre un dislivello che supera i 6 metri, la normativa vigente in Italia per questa tipologia di impianti prevede la presenza obbligatoria di un freno di emergenza che si attiva automaticamente in situazione di emergenza.

Costi

Parliamo ora di costi. I parametri in questione sono vari e dipendono da diversi fattori. Tra questi, rientra indubbiamente la lunghezza da coprire. In media, si parla di somme attorno ai 90/100mila euro.

Ogni quanto vanno manutenuti?

Nel momento in cui si progetta un centro commerciale o un ipermercato, è doveroso considerare anche i costi e i tempi di manutenzione di questi impianti. La legge prevede il fatto di ricorrere agli interventi di un tecnico ogni 3 mesi.

Cosa sapere sui consumi energetici

Come sopra specificato, quando si valuta l’installazione di un tappeto mobile per disabili – sia esso inclinato o meno – è opportuno considerare l’ottimizzazione dei consumi energetici.

In merito al ruolo di questi impianti ai fini del risparmio energetico, è bene specificare che, oggi come oggi, è possibile installare tappeti mobili contraddistinti dalla presenza di comandi stand by con controllo VVF a due velocità. Questo permette, come specificato nelle righe precedenti, di fermare l’impianto quando non c’è su nessuno, ma anche di ridurne la velocità quando è poco carico.

Concludiamo ricordando che, dal punto di vista estetico, le soluzioni a cui abbiamo dedicato questo articolo si adattano a diversi stili e, all’occorrenza, possono essere progettati da zero su misura.

Francesca D'Angelo

Torna in alto