Archesis.it

Blog di design e cose di casa

Giardino in casa, ecco come crearne uno di piccole dimensioni

Avete sempre sognato di realizzare un giardino in casa? Allora dovete tenere in considerazione alcune semplici regole, ma si tratta senz’altro di un’iniziativa davvero lodevole. Prima di tutto per via del fatto che rappresenta un’attività estremamente sostenibile e che consente di ridurre l’impatto sull’ambiente, ma d’altra parte riesce a garantire un effetto estetico di primo livello.

Anche la tecnologia può essere senz’altro notevolmente utile per creare un giardino in casa, soprattutto perché offre la possibilità di sfruttare consigli e accorgimenti che, in caso contrario, sarebbe difficile reperire gratuitamente. La tecnologia, in realtà, ha favorito l’evoluzione di tantissimi settori. Proviamo a pensare, ad esempio al gioco d’azzardo: ormai le piattaforme online sono preferite rispetto ai casino reali. Infatti, non solo puoi giocare al blackjack dei casino online senza depositare, ma si può anche vivere un’esperienza di gioco a 360°, completa ed efficace sotto ogni punto di vista.

Creare un giardino in casa: le due opzioni principali

Per la creazione di un piccolo giardino dentro casa, in realtà serve chiaramente avere un po’ di spazio da poter utilizzare per tale scopo. Non bisogna dimenticare come ci siano numerose tecniche su cui fare affidamento per creare un giardino in casa che si adegui alle condizioni di ciascuna casa. Avendo diversi metri quadri a disposizione, la cosa migliore da fare è quella di scegliere un giardino orizzontale, che possa ospitare numerose piante da interno.

Se, al contrario, lo spazio a disposizione per tale novità dovesse essere molto più contenuto, allora probabilmente un giardino verticale è la soluzione più affidabile, dal momento che è sufficiente sfruttare una parete che non è stata oggetto di particolari decorazioni.

Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione è certamente la delimitazione dello spazio interno. Anche questa attività si può svolgere in varie modalità, ma bisogna sempre tenere in considerazione che i materiali da usare devono avere un elevato grado di impermeabilità, dal momento che il giardino, seppur interno, deve essere annaffiato con costanza e regolarità.

Nel caso in cui si dovesse optare per il giardino orizzontale, la cosa migliore da fare è quella di impermeabilizzare tutto lo spazio prescelto. Per delimitare tale zona, inoltre, si consiglia di utilizzare dei cordoli, che si possono creare utilizzando un gran numero di pietre, come ad esempio il marmo, che riesce a garantire un distacco elegante rispetto al resto della stanza.

Se, invece, la scelta dovesse ricadere sul giardino verticale interno, ecco che la delimitazione deve essere effettuata agganciandola alla struttura di supporto del giardino, che si può creare con numerose tipologie di materiale. Si può puntare sul legno, ma si può scegliere ovviamente anche il metallo oppure la plastica.

Climatizzazione e le piante da scegliere

Un consiglio da seguire sempre e comunque è quello relativo alla climatizzazione. Infatti, è fondamentale che all’interno dello spazio prescelto per la creazione del giardino ci sia sempre una temperatura mite e con un’ottima esposizione ai raggi del sole. In questo modo, infatti, il proprio spazio verde potrà crescere in maniera ottimale.

Un altro accorgimento molto utile è quello di provvedere all’installazione di un dispositivo di irrigazione che funzioni in modo automatico, soprattutto se le piante dovessero avere necessità di ricevere acqua ogni giorno. E la scelta delle piante? Sempre meglio puntare su tutte quelle specie che non hanno bisogno di grandi quantitativi di acqua piuttosto che di cure costanti e regolari.

Francesca D'Angelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto